Articoli

Recensione: Glebalizzazione di Diego Fusaro

Eccomi tornato sul blog dopo un lungo periodo di pausa contrassegnato da molteplici letture e intensi studi; ho potuto mettere mano (finalmente) al saggio Glebalizzazione, scritto da Diego Fusaro, noto filosofo contemporaneo e professore di Storia della filosofia presso la IASSP (Istituto di Alti Studi Strategici e Politici), pubblicato per Rizzoli nel 2019. L’opera è [...]

La società del tutto è possibile

È raro che un video sulla piattaforma YouTube mi ispiri per la scrittura di un articolo; eppure le parole di Massimo Polidoro nell'ultimo video pubblicato ieri sul suo canale, lo hanno fatto. Il video, dal titolo “Non sognarlo, fallo!” risulta essere molto carino e soprattutto, incoraggiante. Apprezzo Polidoro e il suo lavoro; sono convinto che [...]

Il Libro: tra ieri e oggi

Immaginate di aver appena acquistato il titolo che desideravate leggere da tempo; vi buttate sul primo posto libero e vi immergete nella lettura. Le posizioni sono le più svariate; chi si siede comodamente sulla poltrona, chi si adagia sul divano e chi si stende direttamente sul letto. Per non dimenticare quelli che accompagnano la lettura [...]

Sull’evasore fiscale

L'evasore fiscale è un patriota?

Possiamo parlare tutti di materie umanistiche?

I miei genitori, la mia esperienza e i libri che ho letto mi hanno insegnato che è sempre una cosa buona e giusta, prima di aprire bocca, studiare; un insegnamento che porto con me anche nella vita quotidiana. Se mi trovassi davanti ad uno scienziato non mi permetterei di contraddire le sue esposizioni in materia [...]

Curiosità e aneddoti 10

Johann Wolfgang von Goethe considerava la Commedia di Dante "noiosa e incomprensibile".

Alternanza scuola lavoro: è una buona idea?

L'alternanza scuola lavoro è davvero una buona idea?

La diritta via

Più ricevo critiche da certi personaggi, per le mie idee, per quello che scrivo e dico, e più capisco di essere sulla buona strada.

Le lingue morte per forza vive

Condivido appieno il pensiero esposto in questo articolo; l’idea di studiare le lingue morte come se fossero vive è semplicemente idiota.

Tradurre e capire

Se una cosa ho imparato nell’arco della mia iconica esistenza è che una capra è una capra e una mela una mela. Tradotto, significa che il primo errore che puoi fare nel valutare un’azione o una situazione è quello di immaginartela diversa da come effettivamente è.

Se stai pensando che questo sia un ragionamento ovvio, ritorna a tutte quelle volte in cui hai preso lucciole per lanterne e ti sei chiesto “ma come ho potuto sbagliare così tanto?” Tranquillo, capita a tutti prima o poi. Basta non capiti sempre.

Ma questo è un blog che ha come tematica le lingue antiche, cosa c’entrano le capre, le mele e le lucciole? Presto detto. Devi sapere che buona parte della novella didattica prevede metodi di approccio innovativi alle lingue cosiddette morte. Dai sofisticati marchingegni tecnologici di nuova generazione (come le mitiche lavagne multimediali) alle canzoncine in greco antico. E perché no…

View original post 952 altre parole

Il rifiuto del Vecchio

Anziani contro giovani; mai come oggi è importante restare uniti.